Scienza Astrologica

L'astrologia è una disciplina antichissima che affina la conoscenza di sè stessi e degli altri.
La scienza astrologica è un sistema simbolico che racchiude zodiaco e pianeti e che funge da punto di incontro tra il microcosmo uomo e il macrocosmo universo.

I segni e gli astri si pongono come entità simboliche della psiche umana e si attivano per mezzo del linguaggio astrologico.
La ruota zodiacale è un simbolo e contemporaneamente un insieme di simboli, i dodici segni, i cui significati variano a seconda dei rapporti secondari tra di loro.


L'evoluzione dell'astrologia è andata di pari passo con il sapere umano, con ogni scienza conoscitiva, subendo influssi e impulsi di crescita sino ad arrivare alla creazione di un sistema astrologico.

In tempi primitivi l'uomo praticava l'astolatria, venerazione dei corpi celesti e delle divinità a essi attribuite, in modo particolare la Luna è sempre stato unoggetto di attenzione contemplativo.

L'astrologia nasce come disciplina razionale e si affina il metodo dell'esplorazione del cielo in correlazione tra l'uomo e il cosmo. Questa scienza si è avviata nel tempo, verso il totale abbandono delle premesse religiose e metafisiche.

Lo studio delle costellazioni risale ai Caldei, queste prime testimonianze scritte sarebbero servite poi come base di studio ai sacerdoti egizi, greci e indiani.

In Oriente vi era la tendenza ad ampliare le sue basi teoriche e pratiche, in Occidente l'interesse era rivolto sui problemi del suo rapporto con il cristianesimo nascente.
Anche l'astrologia medievale si presenta in concomitanza con l'evoluzione storica, in particolare emergono i suoi rapporti con la religione.