Natura dei segni zodiacali

La natura dei segni è abbastanza complessa e ha riferimenti spirituali, pertanto non fisici e tantomeno sessuali.

I segni maschili si considerano più attivi ed estroversi. quelli femminili più sensibili e introspettivi.
Il maschile e il femminile esistono in entrambi i sessi, dosati diversamente.
Ogni donna ha pianeti maschili nel proprio tema, così ogni uomo ha pianeti femminili.

L'astrologia ha sempre sostenuto che ognuno ha in sè una duplice natura, maschile e femminile, indipendentemente dal sesso biologico.
Di conseguenza anche i segni zodiacali hanno una loro polarità che viene così suddivisa in segni maschili e segni femminili.

I segni maschili sono: l'Ariete, Gemelli, Leone, Bilancia, Sagittario e Acquario. Hanno una caratteristica comune, costituita dal ritmo periodico.
Quando in un'oroscopo si nota che la maggioranza dei segni maschili sono occupati dai pianeti, indica la tendenza al soggetto a passare a stati di apatia a stati d'azione immediata.
E' la persona che non conosce le ''mezze misure''. in particolare quando quando è l'ascendente a cadere in un segno maschile, vi è la predisposizione a una realizzazione pratica nella vita.

I segni femminili sono: il Toro, Cancro, Vergine, Scorpione, Capricorno e Pesci. Essi esprimono un ritmo psichico alternante, ma più prevedibile nelle sue manifestazioni, esiste più equilibrio a livello mentale e una linea costante nell'espressione dei sentimenti.
in particolare, quando è l'ascendente a cadere in segno femminile, si evidenzia l'importanza della vita interiore dell'individuo.


Anche il Sole, la Luna, Mercurio, Venere, Marte, Giove e Saturno, ovvero i sette pianeti tradizionali, si dividono in pianeti maschili, femminili e neutri.

I pianeti maschili sono: Sole, Marte, Giove e Saturno.
I pianeti femminili sono: la Luna e Venere.
Mercurio è un pianeta neutro.